In forma sul divano

Il Natale ci impigrisce e passiamo in oche ore dal Training al Divaning come se nulla fosse.

PARTECIPA ALLA NOSTRA CHALLENGE

Unisci il training al Divaning

Le conseguenze dell’inattività fisica

Il 39% della popolazione adulta italiana è sedentaria e solo il 25% pratica sport in modo continuativo: sono i dati che emergono da una ricerca dell’Istat sulla pratica sportiva in Italia nel 2016. Numeri allarmanti, se si pensa che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’inattività fisica rappresenta uno dei principali fattori di rischio di mortalità, responsabile del 10% dei decessi in Europa. 

Per mantenere un buono stato di salute, adulti e anziani dovrebbero praticare almeno 150 minuti a settimana di attività fisica di tipo aerobico a intensità moderata (bambini e giovani almeno 60 minuti al giorno).

Ma, purtroppo, le statistiche rivelano che più di un terzo della popolazione adulta non lo fa (fonteStrategia sull’attività fisica per la Regione Europea dell’OMS-Organizzazione Mondiale della Sanità, 2016–2025).

Un problema che interessa anche le fasce più giovani della popolazione, come dimostra una recente indagine condotta da IPSOS per Save the Chidren: il 63% dei ragazzi cammina meno di mezz’ora al giorno e quasi tre su cinque trascorrono in casa il tempo libero, mentre uno su cinque passa da una a due ore al giorno giocando con i videogame.

Una pessima abitudine per la salute, perché diversi studi hanno dimostrato che le serate sul divano favoriscono un maggior consumo di junk food,  oltre a “regalare” mal di schiena e aumento del peso.

Questo non significa che devi aver paura di trascorrere una serata di relax.

Il nostro consiglio è semplicemente quello di trovare, anche nel periodo delle feste, un po’ di tempo per fare sport, per non buttare alle ortiche i risultati dell’attività fisica che hai praticato finora. Infatti, sono sufficienti pochi giorni di stop per disperdere gli effetti benefici dello sport.


Come cambia il tuo corpo quando smetti di allenarti

Che cosa succede al tuo corpo quando smetti all’improvviso di allenarti? Dipende dal tipo e dal livello di preparazione: più  sei allenato, più le conseguenze dello stop si faranno sentire!

Un atleta avvertirà effetti più immediati di una persona che si allena 2 o 3 volte alla settimana.  

Anche le caratteristiche fisiche, e soprattutto l’età, sono un fattore determinante. Ad esempio, un ragazzo di 20 anni ha delle capacità di recupero muscolare diverse da quelle di un uomo di 40 anni. In ogni caso, per tutti vale la regola che più a lungo sei fermo, più il tuo livello di allenamento calerà, così come la performance quando deciderai di riprendere.

Infatti, le capacità cardio respiratorie (resistenza) cominciano a diminuire del 5%, all’incirca dopo i primi 5 giorni di stop.

Anche il tono muscolare diminuisce se interrompi l’allenamento anche per brevi periodi (già dopo circa 11-13 giorni).

Ecco perché è difficile, ad esempio, riprendere la corsa anche dopo solo 1 settimana di stop. Se lo fai, avverti maggiore fatica e avrai tempi di percorrenza più lunghi. 


Ginnastica da divano: programma di allenamento

Il circuito di allenamento prevede 6 esercizi per tonificare braccia, gambe, glutei e addominali e può essere praticato sia da uomini che da donne, senza limiti di età. Eseguili uno dopo l’altro , con una pausa di 30” fra gli esercizi, e ripeti la sequenza ogni giorno aumentando il tempo o le ripetizioni come indicato in ogni slot proposta. Nei primi giorni l’allenamento sarà più blando perchè si inizia il giorno di Natale, ma nei giorni successivi aumenterà di intensità per tornare il 7 di Gennaio ancora mobili.

Allenati con gradualità, perché anche se sei sul divano, gli esercizi  devono essere eseguiti correttamente per essere efficaci e non farti male.  L’importante è la costanza, quindi datti come regola .

Se vuoi puoi ripetere il circuito più di una volta al giorno, ogni volta che sei sul divano.

Puoi approfittare di questo workout per lanciare un challenge in famiglia o con gli amici. Ad esempio, datevi degli obiettivi, come aumentare la durata dell’allenamento o il numero di ripetizioni oppure diminuire il tempo di recupero, così oltre ad allenarti, passerai anche momenti piacevoli e divertenti in famiglia.